Home  >  Infestanti  >  Cimici dei letti

Cimici dei letti

Cimici dei letti

La cimice dei letti è un eterottero ematofago ectoparassita dell’uomo. Questo rapporto si pensa sia nato circa 10.000 anni fa quando l’uomo condivideva il riparo e la protezione che offrivano le caverne con dei pipistrelli (Myotis e Rhinolophus) parassitizzati dal progenitore di questo insetto. Si pensa che da allora, nel corso dei secoli, ci sia stato poi un lento e progressivo adattamento della cimice che dai pipistrelli è passata all’uomo forse grazie alla nascita dell’agricoltura e dei primi villaggi organizzati che resero più stanziale e numeroso quest’ultimo.

Esistono documenti che testimoniano questo rapporto già dal tempo dei faraoni, circa 3500 anni fa, ma anche i greci con Aristofane e Aristotele e i romani con Dioscoride Pedanio ne testimoniarono l’esistenza.

Agli inizi del 1700, la più vecchia compagnia di disinfestazione affermava che la cimice dei letti fosse il parassita più importante. Nel 20° secolo le infestazioni incrementarono esponenzialmente grazie all’avvento del riscaldamento centralizzato negli edifici, dando alla cimice la possibilità di proseguire il suo ciclo biologico anche in inverno.

Negli anni 50 del ‘900 le infestazioni mostrarono un forte calo, forse data dall’utilizzo del DDT.

Dagli anni ’90 il problema si sta ripresentando e nell’ultimo decennio le infestazioni sono aumentate sensibilmente grazie ai maggiori spostamenti, che favoriscono anche uno scambio di geni tra cimici che vivono molto distanti, resistenza agli insetticidi come piretroidi e per tecniche di pest management scorrette dovute alla sottovalutazione del problema dato dal fatto che per anni la cimice dei letti era quasi scomparsa.

In Italia la cimice dei letti è diventata un insetto nocivo di primaria importanza per il fatto che causa disagi e ingenti perdite economiche soprattutto nel settore alberghiero e dei trasporti.

Indice dei contenuti

Come eliminare Cimici dei letti

Esistono diversi metodi di lotta per la disinfestazione delle cimici.