Home  >  Infestanti  >  Mosche  >  Tafani

Tafani

Tafani

tafani sono grosse mosche dalla corporatura robusta (1-3 cm), spesso colorate vivacemente. Anche gli occhi composti, molto caratteristici, sono grandi e colorati.

Sono dotati di un apparato boccale pungitore-succhiatore, ma solamente le femmine succhiano sangue, mentre i maschi si nutrono di succhi zuccherini vegetali. Le femmine, che attaccano con molta decisione il bestiame e occasionalmente anche l’uomo, sono potenziali vettori meccanici di parecchie malattie del bestiame. Le femmine depongono alcune centinaia di uova per volta in masserelle caratteristiche, facendole aderire alle foglie o alle rocce in prossimità dell’acqua.

Le larve di gran parte delle specie sono infatti acquatiche o semiacquatiche e si nutrono predando le forme immature di altri insetti. Le larve superano la stagione invernale sprofondando nel terreno, mentre in primavera quelle più adulte migrano alla ricerca di terreno solido dove impuparsi.

L’intero ciclo biologico è piuttosto lungo e può richiedere, alla nostra latitudine, da parecchi mesi ad un anno intero.

La lotta contro i tafani è estremamente complicata a causa della vastità dell’ambiente in cui vivono: in genere si ricorre esclusivamente all’impiego di repellenti, sia sul bestiame che sull’uomo.

Indice dei contenuti

Come eliminare Mosche

Per le mosche, come anche per tutti gli altri insetti di interesse domestico, allo stato attuale è necessario predisporre ed attuare strategie di lotta integrata: opere di prevenzione, lotta con mezzi fisici, lotta chimica e lotta biologica.

Altre tipoligie di Mosche

Vedi altre tipologie di Mosche